Post in evidenza

Timballo di alici e melanzane

 

Il timballo di alici e melanzane è un piatto molto gustoso per il periodo estivo, visto che fa caldo e spesso non si ha voglia di mangiare roba fritta o che non si riesce a digerire. Unico neo: l’uso del forno, ma per un piatto così buono, magari, un sacrificio si può fare, e, posso garantire, non si rimane delusi.

 

1-TIMBALLO DI ALICI E MELANZANE-A.JPG

 

  • Difficoltà:
    non eccessiva

 

  • Preparazione e cottura:
    30/35 minuti circa

 

  • Porzioni:
    2 persone

 

  • Costo:
    per niente elevato

 

Ingredienti

  • 80 grammi di Melanzane
  • 60 grammi di Alici  già pulite, senza le spine
  • Polpa di pomodoro pelato, un po’ densa, metà di un barattolo da 210 grammi
  • Parmigiano Reggiano macinato a piacere, se lo si gusta
  • Olio e.v.o. q.b.
  • Sale Fino Marino q.b. (senza esagerare)
  • Peperoncino Rosso sminuzzato ( se si gusta il sapore piccante )
  • Pangrattato all’uovo a piacere

 

2-TIMBALLO DI ALICI E MELANZANE-B.jpg

 

Preparazione

 Tagliare a rondelle le melanzane e arrostirle sulla griglia. Poi prendere una teglia, mettere la salsa di pomodoro, le melanzane grigliate,  le alici, e al tutto unire il parmigiano, il pangrattato, la polpa di pomodoro e un po’d’olio. Continuare a disporre le melanzane, le alici e tutto il resto seguendo lo stesso ordine. Alla fine, concludere con il parmigiano, il pangrattato, la polpa di pomodoro,il peperoncino rosso, l’olio e un po’ di sale fino. Mettere in forno preriscaldato tradizionale a 200 gradi e lasciarlo cuocere per 30/35 minuti Lasciare gli ultimi 5 minuti per formare la crosticina, se vi piace. Buona degustazione e alla prossima! 😊

3-TIMBALLO DI ALICI E MELANZANE-C.JPG

 

 

received_1980968348686814.gifLe Ricette di Farfalla Azzurra

 

Post in evidenza

Torta alle banane

Amo tantissimo le banane, il problema è che devi mangiarle in breve tempo, anche se cerchi di mantenerle sempre fresche, alla fine, inevitabilmente diventano troppo “mature” e spesso sei costretta a togliere la parte annerita e provochi spreco inutile. Mi erano rimaste 2 banane di questo tipo, e allora ho pensato di preparare una bella tortina. Come sempre mi piace “vagare” su internet per avere un’idea su come preparare qualcosa e ho trovato una ricetta gustosa che ho subito sperimentato, ma, come al solito, personalizzandola. Intanto, pensando sempre ai valori troppo alti di colesterolo di cui soffro, ho evitato l’uso di uova e burro, e sono riuscita a preparare un dolce veramente gustoso. Allora, forza, mettiamoci all’opera!

dav

 

TEMPO DI PREPARAZIONE TOTALE: 60 minuti circa:

elaborazione della ricetta: 20 minuti

cottura: 35/40 minuti.

Si consiglia l’uso di una teglia da 20/22 cm

DIFFICOLTÀ: non elevata e il costo degli ingredienti è basso

 

INGREDIENTI

  • 250 g Farina 00
  • 100 g Zucchero
  • 100 ml Latte scremato
  • 70 g Olio di semi
  • 2 Banane
  • 100 g Di Cioccolato: 50 g Fondente + 50 g. Bianco
  • 1 bustina Lievito In Polvere Per Dolci
  • Fiori colorati di pasta di zucchero per decorazione di dolci
  • Zucchero a velo q.b.

 

PREPARAZIONE:

Mettete in una ciotola lo zucchero e le banane schiacciandoli bene insieme con una forchetta in modo da creare una crema. Aggiungere l’olio di semi e il latte e mescolare il tutto, aggiungere anche la farina e il lievito setacciati e sbattere con le fruste elettriche, o a mano, se avete forza, ancora per qualche minuto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Nel frattempo, sciogliere a bagnomaria i diversi tipi di cioccolato fondente e bianco, unendoli al composto, mescolando con una spatola in modo che si uniformino all’impasto della torta. Prendere una teglia nella quale avrete già sistemato, per bene, la carta da forno, versare il composto, e mettere in forno, già preriscaldato a 180° per 35/40 minuti circa.

Una volta cotta, sfornare la torta alla banana facendola raffreddare completamente per poi spolverizzarla con zucchero a velo nella quantità che si preferisce. Decorarla con fiori colorati di pasta di zucchero in base alla propria creatività.

Buona degustazione 😊.

20-TORTA ALLE BANANE-B.jpg

 

Post in evidenza

Tiramisù senza uova al cioccolato bianco

16-TIRAMI SU SENZA UOVA AL CIOCCOLATO BIANCO-A.jpg

Premessa:

Io vada matta per il tiramisù, anche se è un dolce un po’ pesante da digerire e che aiuta, purtroppo, a far salite il livello del colesterolo, problema che ho sin da ragazza, ma ogni tanto uno strappo alla regola si può anche farlo, in più avendo una passione per il cioccolato bianco, ho voluto prepararlo. Di ricette come questa se ne trovano tanto in rete, però, come al solito nella mia ho introdotto alcuni ingredienti differenti dai soliti, in modo da personalizzare la ricetta. E allora mettiamoci all’opera.

TEMPO DI PREPARAZIONE: 15-20 minuti

DIFFICOLTA’: non elevata

INGREDIENTI: la ricetta è per 4 persone:

-100 g. di savoiardi

-2 confezioni di mousse di formaggio spalmabile da 130 g

-1 tavoletta da 100 g di cioccolato bianco

-cioccolato fondente q.b.

-3 tazze di caffè con caffè già preparato e zuccherato a piacere, senza esagerare

-un po’ di liquore alla crema di cocco, anche in questo caso senza esagerare, visto

  che è   alcolico.

17-TIRAMI SU SENZA UOVA AL CIOCCOLATO BIANCO-B.jpg

 

PREPARAZIONE:

Sciogliere il cioccolato bianco, tutto, a bagnomaria. Nel frattempo, prendere una boule, mettere il cioccolato sciolto e la mousse di formaggio spalmabile mescolandoli fino a quando non si ottiene una crema omogenea, unire un po’ di liquore al cocco e mescolare di nuovo il tutto. Su un contenitore, come quello delle foto, o anche su un piatto, disporre uno strato di savoiardi che saranno già stati bagnati nel caffè delle tre tazze e stendere sopra la crema ottenuta con il cioccolato e la mousse, sistemare in questo ordine fino a terminare tutti gli ingredienti. Rompere a piccoli pezzi il cioccolato fondente e disporli sulla crema a proprio piacere. Mettere in frigo, no nel surgelatore, e lasciarlo per qualche ora fino a quando si desidera gustarlo.

Buona “goduria”!!!  😊 😊 😊

 

18-TIRAMI SU SENZA UOVA AL CIOCCOLATO BIANCO-C.jpg

 

 

Il mio pranzo di oggi, 17 gennaio 2020

Il mio pranzo di oggi :”Mezzelune ripiene di salmone con salmone affumicato, pepe rosa in salamoia, scalogno sminuzzato, olio e.v.o, succo di limone, un poco di corteccia sminuzzata sempre di limone e una foglia di basilico al lato. Buona serata!

Il mio pranzo!
Che ne pare?

È finita la guerra!!! Diario di vita… A induzione!

E finalmente.. Eccomi qui! Quanto tempo è passato da quando ho “postato” il mio ultimo articolo! Finalmente, dopo un mese esatto dal mio trasloco del 21 novembre scorso, dicevo, finalmente, dopo un inizio d’incomprensioni, mancanza di empatia e disperazione nell’uso della mia nuova cucina….. a induzione, pian pianino si sta instaurando la nostra “amicizia”! Certo “lei”, la cucina, è molto “capricciosa”, per lei ho dovuto, ahimè, rinnegare le mie pentoline, come le mie amate caffettiere, tra l’altro ricordo della mia mamma tanto cara! Ma non le ho buttate mica, bensì fanno parte del mio piccolo museo dell’antiquariato moderno, almeno i ricordi di mia mamma!E così…dopo un mese,la situazione è cambiata,in meglio e ho preparato la mia tipica colazione da “sabato e vacanza!”.A presto!!!!